Riflettere sulle questioni educative e costruire una rete competente sul territorio – AISE

< ![CDATA[Chiediamo a Paola Brunello, presidente del’Associazione Insegnanti Solidarietà Educativa, il senso di un volontariato dedicato agli educatori e ai genitori
L’AISE è un’associazione di volontariato che opera dall’inizio degli anni ‘90 sul territorio della nostra provincia a sostegno della rete di educatori. Fin da allora ci eravamo accorti che nel volontariato mancava un impegno alogo-aise-nuovol fianco di chi cercava, con i propri strumenti e spesso in solitudine, di offrire risposte a fenomeni di disorientamento e disagio giovanile che stavano emergendo. In prima linea i genitori e gli insegnanti si trovavano ad affrontare nuovi problemi e linguaggi e abbiamo pensato che fosse necessario dare loro supporto. Il tratto distintivo dell’AISE credo sia questo: sostenere chi sostiene, in questo caso gli educatori, per dare loro la forza di promuovere stili di vita che producano benessere, relazioni vivibili e una maggiore capacità di essere in armonia con se stessi e con gli altri. Continua a leggere “Riflettere sulle questioni educative e costruire una rete competente sul territorio – AISE”

Pietro Mondì ci racconta Le Querce di Mamre

< ![CDATA[logo_querce_di_mamre_2Pietro Mondì presidente dell’Associazione Le Querce di Mamre Onlus
La nostra associazione nasce nel 2006 per offrire un servizio, un piccolo rifugio notturno, per persona senza fissa dimora. Un’offerta di bassa soglia e solo per brevi periodi, rivolta a coloro che dormivano per strada e che all’epoca in città non aveva risposta, sebbene fosse un fenomeno sociale in rapida crescita.
Da quando in città è stato aperto un dormitorio pubblico il nostro piccolo rifugio ha modificato la sua funzione per diventare un punto di integrazione e luogo di partenza per un percorso di autonomia più lungo e impegnativo centrato sulla persona. Oggi è un luogo in cui le persone accolte vivono a contatto con i volontari che li aiutano a creare una rete fatta di lavoro, di impegno sociale, di volontariato, di salute e benessere. Non dormitorio ma accoglienza e inserimento per persone fragili, in particolare per migranti che escono dai centri di accoglienza con un permesso di soggiorno ma che non sanno dove andare e come cominciare a costruire un proprio progetto di vita (Querce di Mamre – scheda sintesi in formato PDF – Scaricabile) Continua a leggere “Pietro Mondì ci racconta Le Querce di Mamre”