Microcredito L’Altra Città – Banca della Maremma. Dati del 2013

Nel 2013 il microcredito si tinge di rosa. Da gennaio a dicembre sono state valutate 15 domande (gli accessi allo sportello superano le 20 unità) di cui per l’appunto 12 presentate da donne e 3 da uomini. I microcrediti concessi ed erogati risultano essere 9 per un totale di € 20.500. Da sottolineare che delle 15 pratiche istruite poco più di 1/3 (6 per la precisione) sono state presentate da immigrati con una percentuale di successo del 67% (4 su 6).

Si ricorda che il progetto nasce nel 2004 come risposta a bisogni intercettati dalle associazioni e dagli enti soci dell’Altra Città (organizzazioni impegnate in varie azioni a sostegno delle persone in condizioni di disagio economico e sociale) e dalla Banca della Maremma Credito Cooperativo di Grosseto s.c. al fine di rendere possibile e poco oneroso l’accesso al credito da parte delle fasce di popolazione più svantaggiate, al fine di elevarne il livello di vita.

 

In questo senso, il servizio offerto è quello del “microcredito”, inteso non nella sua accezione originale, ma destinato,
perlopiù, a sostenere situazioni di particolare emergenza economica o a coprire spese improvvise o inaspettate. Non si tratta, quindi, di credito finalizzato allo “start up” di progetti destinati ad avere uno sviluppo sostenibile nel tempo, ma di erogazione di somme volte ad assistere difficili situazioni personali o familiari, ad oggi sempre più presenti anche nel tessuto sociale grossetano.
Tra le molteplici motivazioni che hanno spinto in questi ormai prossimi dieci anni le persone ai rivolgersi allo sportello, le più comuni sono il pagamento delle spese legate all’abitazione (utenze, canoni di locazione scaduti, ristrutturazione o manutenzione di immobili), eventuali spese per i figli (ad es. per i libri di testo), le spese mediche e quelle per l’acquisto o la riparazione dell’automobile. I finanziamenti erogati vanno da un minimo di 500 euro ad un massimo di 2.500, ed hanno una durata massima di 36 mesi.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare telefonicamente gli operatori volontari:

MARCO 3200210908
MASSIMO 3339503504